CORSO NAZIONALE DI ICE CANYONING 19 – 21/01/18

CORSO NAZIONALE DI ICE CANYONING 19 – 21/01/18

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OBIETTIVI

Il corso si propone di illustrare ed insegnare le tecniche più appropriate per affrontare in relativa sicurezza un’uscita in
forra in condizioni ambientali ostili.
Particolare attenzione verrà dedicata all’equipaggaimento e alla prevenzione correlata al rischio. Il corso è indirizzato a
tutti i soci torrentisti CAI in regola con il versamento della quota associativa ed interessati ad una crescita personale ed
adeguato curriculum torrentistico.

PARTECIPANTI

Possono partecipare al corso coloro che hanno frequentato almeno un corso di introduzione che abbiano nel proprio
curriculum la discesa di almeno 30 forre di cui almeno 15 diverse fra loro, con padronanza delle tecniche di progressione
di base. Età minima 18 anni. Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 15 gennaio 2018 presso la segreteria del corso. Il
numero massimo è di 8 partecipanti, di cui almeno 5/6 in grado di attrezzare le calate in autonomia. In caso di
superamento del numero massimo si valuterà il curriculum dei partecipanti nonché si considereranno l’ordine cronologico
di presentazione delle domande nonché la più ampia rappresentanza dei vari gruppi.
Ciascun aspirante partecipante deve far pervenire alla Segreteria organizzativa i seguenti documenti:
1. Modulo di iscrizione compilato (on line e successivamente su carta o firmato digitalmente e inviato via PEC)
2. N.1 fototessera in formato digitale
3. Curriculum torrentistico in formato digitale

4. Pagamento (tramite bonifico bancario) della quota d’iscrizione (coordinate comunicate dopo la registrazione)
Ai sensi dell’art. 42-bis del D.L. 21.06.2013, n. 69, convertito in Legge, è soppresso l’obbligo di certificazione medica in
relazione all’attività svolta in ambito CAI: è in ogni caso raccomandato di sottoporsi a periodici e preventivi controlli
medici in quanto le iniziative in programma possono comportare un rilevante impegno fisico aerobico-anaerobico e
psico-fisico.

PROGRAMMA DI MASSIMA

• Venerdì 19 gennaio check-in entro le 14.00 (Possibilità pranzo in loco a pagamento per chi arriva entro le 12)
ore 15.00: inizio corso – lezione di teoria – In serata: preparazione materiali e briefing
• Sabato 20 gennaio esercitazione pratica/forra – de-briefing/lezione – dopo cena video/foto
• Domenica 21 gennaio esercitazione pratica esterna o forra breve – de-briefing – conclusione corso ore 16 ca.

ARGOMENTI

Corso tecnico durante il quale si svilupperanno i seguenti argomenti:
• Preparazione di un uscita in ambiente invernale
• Equipaggiamento personale specifico: approfondimenti
• Progressione in presenza di ghiaccio e misto
• Materiale di gruppo aggiuntivo
• Valutazione e gestione dei rischi connessi
• Realizzazione di uscite pratiche in forra

QUOTA D’ISCRIZIONE

La quota d’iscrizione è fissata in € 130 a testa, non restituibile in caso di rinuncia, ed include la copertura assicurativa
infortuni in attività sociale, il pernottamento del venerdì e del sabato sera, i pasti a partire dalla cena di venerdì sino al
pranzo di domenica. La quota non comprende i trasporti che sono da organizzare tra i partecipanti con i propri mezzi.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

On line su http://torrentismo.caicomo.it dal 01.01.2018 e pagamento quota di iscrizione tramite bonifico bancario. In caso di
annullamento del corso (es. per condizioni meteo non idonee) verranno restituite le quote versate.

ATTREZZATURA PERSONALE

• Normale equipaggiamento per uscite torrentistiche, di seguito riepilogato:
◦ Casco omologato per Torrentismo / Imbragatura cosciale specifica da torrentismo / Longe in corda dinamica
omologata come corda intera confezionata con nodo tri-longe o, in alternativa longe doppia a Y asimmetrica
omologata CE in fettuccia cucita (tipo Petzl Spelegyca), entrambi i rami equipaggiati con moschettoni / 3
moschettoni HMS / 1 spezzone di cordino in kevlar da ml 1,70 con asole alle estremità, completo di 1
moschettone con ghiera simmetrico o piccoli asimmetrici / Discensore principale Pirana, Oka o otto di generose
dimensioni/ Discensore di servizio otto classico o Oka completo di moschettone / Coppia bloccanti meccanici
per risalita su corda singola completi di pedale / Fettuccia Daisy Chain ad anelli indipendenti con moschettone
preferibilmente da ferrata tipo Tango/Attack, in alternativa con ghiera / Rinvio di lunghezza media completo di
un moschettone base larga con ghiera ed un moschettone piccolo asimmetrico con ghiera /anello di fettuccia
cucita da 1,2m completo di moschettone a ghiera di piccole dimensioni / Carrucola a flange fisse con
moschettone dedicato tipo HMS Napik /Cesoia in posizione facilmente raggiungibile da entrambe le mani /
Fischietto / Maschera da sub leggera o occhialini da piscina / Lampada elettrica frontale impermeabile / Zaino di
tipo da torrentismo con possibilità di evacuazione rapida dell’acqua e moschettone con ghiera dedicato fissato
alla maniglia superiore tramite anello di cordino / Bidone stagno e telo termico / Kit boule con corda m 60 e
moschettone con ghiera dedicato fissato alla maniglia superiore tramite anello di cordino / Sagola da lancio.
• I seguenti materiali sostitutivi rispetto alle uscite “tradizionali”:
◦ muta stagna, con relativo sotto-muta sufficientemente “caldo”, oppure muta semi-stagna, oppure particolari
mute umide senza cerniere (es. apnea da 7+7 mm), cappuccio in neoprene, guanti in neoprene di spessore
adeguato, a seconda del tipo di muta calzari o calze di spessore adeguato;
◦ scarpe di misura superiore a quelle normalmente in uso per via del maggiore spessore della componente
“calzatura”;
◦ in alternativa al moschettone tripla sicurezza per discensore si
consiglia moschettone a chiusura magnetica e di lubrificare
con grasso spray tutti i moschettoni poco prima dell’uscita;
◦ moschettone longe di posizionamento senza ghiera;
◦ se possibile corda da 60 m trattata all’origine in modo che sia
impermeabile all’acqua;
◦ abbigliamento pre e post- forra per ambienti fortemente freddi
(prevedere temperature di -15°);
◦ il bidoncino stagno deve contenere, oltre alla dotazione
standard: torcia a cera o equivalente di lunga durata, fornellino,
pentolino, combustibile, tè, zucchero, scaldini chimici;
• I seguenti materiali aggiuntivi:
◦ 4 moschettoni senza ghiera a grande apertura
◦ ramponi leggeri, senza punte frontali
◦ ghette
◦ piccozza, se in possesso
◦ torcia frontale aggiuntiva, incluse batterie

BASE LOGISTICA:

Le condizioni climatiche condizionano la scelta dei luoghi. Si presume di poter fissare la sede del corso nella zona di Chiesa
in Valmalenco (SO), con pernottamento in pensione/hotel. Eventuali sedi alternative disteranno comunque da Como non
oltre 150 km, incluso canton Ticino (Svizzera). La sede logistica definitiva verrà comunicata ai partecipanti entro una
settimana dall’inizio del corso. L’allievo deve tenere presente che il corso necessita di condizioni ambientali idonee e non vi
è alcuna garanzia che ciò sia possibile nelle date fissate.

Volantino in formato PDF: Volantino_corso_ice_canyoning_2018

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *