In cerca di forre in Islanda

Il 10/08/17 , dopo una una ulteriore notte di navigazione, avvistiamo finalmente terra Islandese!

Ci attende una lunga giornata di lavoro, meno male che qui le ore di luce sono molte!!! Il cielo è grigio e minaccia pioggia, il vento è forte e cominciamo a chiederci : “ma dove cavolo siamo venuti a cercare forre?”

Appena approdati però il morale si alza subito perchè vediamo 3 diversi torrenti con una sequenza incalzante di calate nello spazio di qualche chilometro.

Ci dirigiamo subito al camping, che sarà il nostro campo base per le 2 settimane successive, e montiamo, approfittando di una finestra di bel tempo, il tendone comune dove scarichiamo, finalmente, tutto il materiale che siamo riusciti a stipare sul 4×4!

Nel pomeriggio ci dedichiamo ad alcuni sopralluoghi nella zona sud di Egilsstadir, dove troviamo un paio di percorsi sicuramente molto interessanti.

Nelle due giornate seguenti ci dedichiamo ai soprallughi dei fiordi nord est, sfruttando in alcune occasioni l’ausilio del drone, il risultato di questi due intensi giorni di indagine pre-esplorativa è il censimento di ben 10 percorsi dal sicuro interesse torrentistico e l’individuazione di altri due percorsi per i quali saranno necessari ulteriori indagini con l’ausilio del drone, meteo permettendo, per capire esattamente il loro effettivo valore.

Abbiamo messo a frutto tutto il tempo che avevamo preventivato per questa attività pre-esplorativa, siamo soddisfatti ed entusiasti di partire con le esplorazioni!

Siamo in attesa che il resto del gruppo ci raggiunga questa sera e da domani si inizia! Inutile dire che l’adrenalina è a mille, vi terremo aggiornati sugli sviluppi e posteremo appena possibile le prime info sui percorsi trovati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *