Bras Valençant Martinica

 

Sceso in data 29/12/16 il Bras Valençant, il percorso più lungo ed impegnativo di Martinica, 9 km di percorso per 1050 mt di dislivello, si parte dalla sorgente per arrivare fino al mare, una lunga galoppata di 14 ore immerse in un ambiente selvaggio ed intricato tra la fitta giungla, pozze di acqua limpida e cascate scavate nel basalto e nel conglomerato eruttivo.

Avvicinamento abbastanza impegnativo con 400 metri di dislivello a salire e 150 a scendere, tutti piuttosto verticali ed immersi in una fitta nebbia con forti raffiche di vento.

La partenza è un impluvio con vegetazione bassa che nasconde non poche insidie ed improvvise depressioni a cui bisogna stare molto attenti, fino a raggiungere il torrente vero e proprio da dove parte una progressione speleo arborea tra radici intricate e liane, fino a raggiungere una bella calata di 45 metri che segna l’inizio di una progressione più simile a quella a cui si è abituati.

La forra continua in un ambiente selvaggio, simile a quello che si vede nei film di Jurassic Park, acqua pulitissima, pozze al cui interno è facile trovare grossi granchi e gamberi di fiume, le pareti continuano a verticalizzarsi e dopo la confluenza con Le Bel Oublié anche l’ambiente diventa più severo, le pareti si stringono e serpeggiano a formare un ambiente forra interessante dove la portata continua ad aumentare grazie ai numerosi affluenti che incrementano il flusso. Attenzione ad alcuni passaggi con movimenti d’acqua anche forti.

Diverse calate e alcuni tuffi, da verificare, portano infine alla confluenza con il Gran Riviere, da qui il percorso torrentistico finisce ed inizia una lunga randonnée che in un paio di ore conduce alla macchina a valle (verso la fine, presso un rudere di una presa d’acqua,  in riva sinistra, è possibile prendere un sentiero che presto guada il fiume e si sposta poi in riva destra per campi e che permette di accorciare la marcia di ritorno).

La situazione armi è sufficiente, ma abbiamo trovato alcuni dadi svitati e qualche placchetta mancante, sacca d’armo e corda da abbandono essenziali.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *