Adidas Hydro-Pro 1

HIGENELe Adidas Hydro-Pro sono al momento le mie scarpe da canyoning preferite, quelle che mi hanno colpito maggiormente.

Sviluppate da Adisa in collaborazione con Swisscanyon in un periodo di due anni sono delle scarpe ottime. I dettagli tecnici sono molti e sono tutti riassunti a questo link:

Adidas Hydro Pro Information Sheet

I dati principali sono:

  • Suola Traction in gomma ultraderente, strutturata a zone
  • Intersuola in EVA e Adiprene
  • Tomaia in TPU (Poliuretano Termoplastico) antiabrasione
  • Stringhe con Speed Lacing System, zip e velcro
  • Interno in neoprene
  • Cuciture ad alta resistenza in scanalatura, protette dall’abrasione

La suola delle scarpe da canyoning Adidas Hydro-Pro è un eccellente concentrato di ricerca.

  • La punta e il tallone sono fatte per aggredire la superficie e permettere sia di puntellarsi sia di camminare più sicuri nell’approccio al canyon o alla forra
  • Il centro è disegnato per massimizzare la superficie di contatto e dare la massima aderenza.
  • La gomma utilizzata poi, oltre ad avere un’ottima durabilità, ha un grip elevato, è performante su ogni roccia.

Il team europeo la ha testata soprattutto su rocce calcaree, granitiche e in genere su rocce europee (ovviamente). Ma alcuni tester indipendenti le hanno testate anche sulle arenaria Aurstraliana con risultati eccellenti. La struttura irrigidita della punta, oltre a proteggere le dita, facilità il grip in fase di arrampicata. La banda di gomma che percorre la scarpa dalla punta a tallone è anti abrasione e prolunga di molto la durata delle scarpe.

Le cuciture sono inserite in scanalature scavate nel materiale di copertura, quindi più resistenti all’abrasione sulle rocce rendendo il prodotto più durevole nel tempo.

La tomaia è in TPU antiabrasione, e il sistema di lacci è a prova di incastro: stringhe con Speed Lacing System, basta tirare, bloccare e sono strette! Questo sistema è protetto da una chiusura a zip  con sistema anti apertura a  velcro che si incastra con il velcro di chiusura della caviglia.

In questo modo è impossibile che la scarpa si apra e che i lacci si sciolgano o si impiglino.

Dopo averne parlato così bene veniamo anche a qualche difetto se no sembra che la Adidas mi sponsorizzi!!!

Il velcro di chiusura sulla caviglia è poco durevole e col tempo comincerà a staccarsi fino a quando non si attaccherà più del tutto, la cosa pericolosa è che si dovesse aprire durante la progressione potrebbe essere d’intralcio e motivo di inciampo.

Altro difetto è che a lungo andare la pellicola gommata che ricopre la tomaia tende a tagliarsi lungo la line di cucitura scoprendo grandi parti del tessuto inferiore, a questo il problema è duplice, da un lato la scarpe perde di impermeabilità agli schizzi pendendo ad imbarcare più acqua di prime e oltre a questa problematica perde anche molta della sua termicità diventando anche più fragile alle abrasioni.

Tra chi ha il collo del piede alto è comune la rottura della cerniera!

PAGELLA

Durata nel tempo: 9
Aderenza: 9
Qualità – Prezzo: 9
Estetica: 9
Termicità 9
Confort 9
Precisione 9
Protezione 9

 

 

 

Un commento:

  1. A me il velcro non ha mai attaccato… Neanche nuove…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *